Follow by Email

21/10/2014

"Nel porto di Koltès" par Stephane Nardelli - Giornale della musica - settembre 2014






Nel porto di Koltès

Régis Campo porta all'opera di Strasbourgo il pasoliniano Quai Ouest del drammaturgo francese

Patrice Chéreau, regista e talvolta interprete di molti suoi lavori teatrali (celebri le sue messe in scena di Nella solitudine del campi di cotone e Lotta di negro e cani), ha scritt all'indomani della sua morte per aids nel 1989 a soli 41 anni : "È stato una meteora che ha attraversato il nostro cielo con la violenza di una grande solitudine di pensiero e una forza incredibile, alla quale a volte è difficile avere accesso"; Bernard-Marie Koltès è l'autore della pièce alla base del libretto di Kristian Fredric e Florence Doublet per l'opera in 30 sequenze di Régis Campo Quai Ouest, che va in scena in prima assoluta il 27 settembre all'Opéra national du Rhin di Strasburgo, città decisiva nella formazione teatrale del drammaturgo. Un grande capannone abbandonato sulla banchina di un porto è lo sfondoni vite alla sbando: l'uomo di affari in rovina Maurice Koch (Paul Gay) con la segretaria e forse amante Monique Pons (Mireille Delunsch) vi cerva la morte, il giovane Charles (Julien Behr) vivende la sorella Claire (Hendrickje Van Kerchove) all'enigmatico Fak (Fabrice di falco) in cambio delle chiavi di una Jaguar, e la madre Cécile (Marie-Ange Todorovitch) complotta con il figlio e l'assassino Abad per mettere le mani sugli oggeti di Koch... per Régis Campo " quest'opera è una granda scommessa per un compositore:offre oggi una nuova direzione estetica alla prosodia francese, e una scelta di messa in musica della lingua di Kotès". Elementi fondamentali della drammaturgia secondo il compositore sono:"il movimento ambiguo fra luce e ombra, fra un ritmo vivace vicino alla commedia e i tempi statici dei monologhi, che portano l'avventura di Quai Ouest verso un'opera quasi sacra. Quanto alla musica, "il carattere molto cinematografico della pièce (sono frequenti i riferimenti a Pasolini e in particolare a Teorema) mi ha indicato nuove porzioni per i numeroso dialoghi del libretto. Sono scene di strada, nervose, rapide che danno il tono delle scene dell'opera".
La produzione di Strasburgo, realizzata in collaborazione con lo Staatstheater di Norimberga dove lo spettacolo approderà nel gennaio 2015, avrà la regia di Kristian Fredric, le scene di Bruno de Lavenère e i costumi di Gabriele Heimann. l'Orchestre symphonique de Mulhouse sarà dretta da Marcus Bosch.

Stephane Nardelli

Il Giornale della musica - septembre 2014

Aucun commentaire:

Enregistrer un commentaire